IL TATUAGGIO AI TEMPI DEL COVID-19

19 Maggio 2020Category : News

RINGRAZIAMO LA GENTILE CLIENTELA PER LA COLLABORAZIONE.
Come da ordinanza della Regione Lazio il TRIBAL TATTOO STUDIO è nuovamente operativo dal 18 maggio.
Come sempre, da circa 30 anni a questa parte, nel rispetto dei più rigidi canoni di igiene e sicurezza, con l’aggiunta per noi e per i clienti del rispetto delle disposizioni sanitarie, di seguito elencate come da Ordinanza e Linee guida della Regione Lazio.

Marco Manzo è docente di igiene e sicurezza sul lavoro e tecnica del tatuaggio nei corsi professionali regionali e sperimentali europei sin dalla loro istituzione.

Info e prenotazioni per tatuaggi e piercing verranno gestiti tramite mail/messaggistica per non creare zone di assembramento fuori e dentro lo studio e/o permanenze ingiustificate.
Potete contattarci quindi al numero 0630311710 o inviare mail con specifiche richieste all’indirizzo marcomanzotattoo@hotmail.com
Vi informiamo che il cliente dovrà recarsi da solo presso lo studio -quindi non accompagnato a meno che non sia disabile e/o minorenne dichiarando il nominativo dell’accompagnatore in fase di prenotazione – ed adottare una serie di misure preventive igieniche sanitarie ( mascherina , disinfezione delle mani , guanti, camice ) che metteremo a disposizione.
Continueremo ad adottare tutte le corrette procedure di protezione individuali , di pulizia e disinfezione dell’ambiente di lavoro come da protocollo sempre rispettato da anni (decontaminazione chimica, sterilizzazione aria e disinfezione e sanificazione delle zone di lavoro e/o altri ambienti), aggiungendo a queste la misurazione della temperatura a distanza (nostra e dei clienti).
Grazie per l’attenzione.
Marco Manzo & Diego Censori

 

Dal testo completo dell’Ordinanza e delle linee guida della Regione Lazio, estrapoliamo di seguito la parte relativa alle attività di cura della persona, in particolare tatuaggio e piercing.

Le presenti indicazioni si applicano al settore della cura della persona: saloni di barbieri e parrucchieri, centri estetici, istituti di bellezza, servizi di manicure e pedicure, attività di tatuaggio e piercing.

Predisporre una adeguata informazione sulle misure di prevenzione.

Consentire l’accesso dei clienti solo tramite prenotazione, mantenere l’elenco delle presenze per un periodo di 30 giorni, nel rispetto delle norme sulla privacy. In fase di prenotazione, il gestore provvederà ad informare il cliente circa la necessità di osservare le misure di igiene personale prima di recarsi al locale per il trattamento.

Potrà essere rilevata ai clienti la temperatura corporea, impedendo l’accesso in caso di temperatura > 37,5 °C.

Gestori e lavoratori non possono iniziare il turno di lavoro se la temperatura corporea è superiore a 37,5°C.

La permanenza dei clienti all’interno dei locali è consentita limitatamente al tempo indispensabile all’erogazione del servizio o trattamento. Consentire la presenza contemporanea di un numero limitato di clienti in base alla capienza del locale (vedi punto successivo).

Riorganizzare gli spazi, per quanto possibile in ragione delle condizioni logistiche e strutturali, per assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione sia tra le singole postazioni di lavoro, sia tra i clienti. Si suggerisce comunque una distanza di almeno 1,5 metri tra le postazioni (ad es. usando postazioni alternate).

Ogni cliente accede al locale da solo. Nel caso di clienti che necessitano di assistenza (ad es. minori, disabili, ecc.) è consentita la presenza di un accompagnatore, da comunicare in fase di prenotazione. Le persone conviventi (e in generale le persone che in base alle disposizioni vigenti non siano soggette al distanziamento interpersonale) possono stare a una distanza inferiore da quella indicata per gli altri clienti; detto ultimo aspetto afferisce alla responsabilità individuale.

Ove possibile, devono essere consegnati ai clienti all’ingresso sacchetti monouso per raccogliere gli effetti personali da restituire al completamento del servizio.

L’area di lavoro, laddove possibile, può essere delimitata da barriere fisiche adeguate a prevenire il contagio tramite droplet.

Nelle aree del locale, mettere a disposizione soluzioni idro-alcoliche per l’igiene delle mani dei clienti e degli operatori, con la raccomandazione di procedere ad una frequente igiene delle mani. Eliminare la disponibilità di riviste e materiale informativo di uso promiscuo.

Si suggerisce di dotare i bagni di asciugamani e copriwater monouso.

Il gestore assicura l’igienizzazione almeno due volte al giorno e la sanificazione quotidiana dei locali, degli ambienti, tastiere, mouse, touch screen e degli oggetti che vengono a contatto con i clienti, ove possibile con prodotti usa e getta.

È obbligatorio l’utilizzo di camici monouso o il cambio divisa ad ogni turno.

L’operatore e il cliente, per tutto il tempo in cui, per l’espletamento della prestazione, devono mantenere una distanza inferiore a 1 metro devono indossare, compatibilmente con lo specifico servizio, una mascherina a protezione delle vie aeree (fatti salvi, per l’operatore, eventuali dispositivi di protezione individuale ad hoc come la mascherina FFP2 o la visiera protettiva, i guanti, il grembiule monouso, etc., associati a rischi specifici propri della mansione).

L’operatore deve procedere ad una frequente igiene delle mani con soluzioni idro-alcoliche (prima e dopo ogni servizio reso al cliente) e utilizzare camici/grembiuli possibilmente monouso.

I guanti utilizzati per i trattamenti devono essere diversi da quelli utilizzati nel contesto ambientale.

Assicurare una adeguata pulizia e disinfezione delle superfici di lavoro prima di servire un nuovo cliente e una adeguata disinfezione delle attrezzature e accessori. Sanificazione delle postazioni di lavoro dopo ogni cliente. Assicurare regolare pulizia e disinfezione dei servizi igienici.

Favorire il regolare e frequente ricambio d’aria negli ambienti interni ed escludere totalmente, per gli impianti di condizionamento, la funzione di ricircolo dell’aria.

La postazione dedicata alla cassa può essere dotata di barriere fisiche (es. schermi); il personale deve indossare la mascherina e avere a disposizione gel igienizzante per le mani. In ogni caso, favorire modalità di pagamento elettroniche, eventualmente in fase di prenotazione.

Deve essere data informazione sulle misure di sicurezza dei lavoratori come da normativa vigente; deve, altresì, essere fornita completa informazione sulle norme di comportamento dei clienti, mediante esposizione di cartellonistica all’ingresso.

Di seguito il link al sito della regione con Ordinanza e Linee Guida:

 

http://www.regione.lazio.it/rl_main/?vw=newsDettaglio&id=5539

  • 1.062 views
  • 0 Comment

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *