Smiley piercing: tutto quello che c’è da sapere

Lo Smiley Piercing, chiamato anche piercing frenulo o scrumper, è un piercing sicuramente particolare e a differenza di molti altri discreto: non è infatti sempre visibile a tutti, ma può essere mostrato o meno, anche a seconda del gioiello con cui lo andrete a impreziosire; si può dunque il più delle volte intravedere. Si nota ovviamente quando apriamo la bocca, in particolar modo quando sorridiamo, quindi è da qui che ne deriva il nome. È un piercing che ci inviata a sorridere apertamente, ad essere allegri e spensierati.

I piercing più gettonati dai giovani a Roma: vediamo tutte le ultime tendenze del momento insieme a Marco Manzo, dal suo Tribal Tattoo Studio situato a Roma Nord.

È uno dei piercing meno dolorosi che esistono e uno dei piercing che guarisce più velocemente, la cosa importante è utilizzare sempre ottimi orecchini come bio-plastica, titanio e plastica anallergica ad esempio il teflon essendo comunque un luogo dove invece se si mettono orecchini non a norma o scadenti possono dare.

Smiley piercing: la guarigione

Dopo il buco si crea un piccolo ispessimento nella zona, normalmente all’inizio si mette un orecchino non troppo visibile e poi a seconda di quanto si vuole far vedere il piercing provando con altri orecchini si ottiene la visibilità dell’orecchino voluta, normalmente gli orecchini che vengono inseriti sono o la barretta o il cerchietto con due palline o cerchietto.

La guarigione è molto veloce, sono sconsigliai i cibi piccanti, è consigliato uno sciacquo con un collutorio non alcolico da controllare se diluito in acqua dopo i pasti principali e si consiglia uno sciacquo con acqua dopo aver mangiato fuori pasto o fumato.

smiley piercing

È molto richiesto ultimamente perché non troppo impegnativo, è richiesto soprattutto da un pubblico giovane che desidera provare qualcosa di nuovo e originale.

Consigliamo sempre di recarsi sempre e solo da professionisti, in luoghi autorizzati e controllati, ricordiamo che Marco Manzo è il primo docente in Italia presso i corsi professionali di tatuaggio e piercing autorizzati obbligati dagli esercenti l’attività.

Smiley piercing: la parola a Marco Manzo, Tribal Tattoo Studio

 Gli ambienti del Tribal Tattoo Studio sono sempre stati conformi alle linee guida regionali, anzi addirittura di più di quello che si richiede normalmente ad un qualsiasi studio… Mi riferisco agli sterilizzatori d’aria presenti nelle nostre sale, così come a tutti quei canoni di massima prevenzione sui quali abbiamo voluto investire ben più di quanto normalmente venga richiesto dalle linee guida regionali. Un esempio di massima attenzione in questo senso è rappresentato dal nostro autoclave. Si tratta di un macchinario preposto alla sterilizzazione di pinze, forbici, etc con vuoto frazionato in grado di parlare… sia nel caso sia tutto ok, sia nel caso qualcosa non vada, il macchinario comunica vocalmente la situazione. Questo permette di evitare errori e sviste anche ai professionisti.

Non è mai troppa la prevenzione e la cura in un settore così delicato in termini di salute e possibilità di riscontrare problematiche a livello infettivo. Ci tengo infatti a ricordare quanto sia fondamentale rivolgersi sempre e solo a studi professionali accreditati perché i rischi sono davvero molti: malattie infettive, allergie ai metalli, etc.”

Quindi la scelta oculata del professionista che agirà sulla vostra pelle è fondamentale. Penso di essere molto fortunato perché tutti i giorni mi posso dedicare al settore che amo e che ho visto svilupparsi in maniera positiva nel tempo.

 

 

  • 98 views
  • 0 Comment