Tatuaggi Mandala a Roma

22 Aprile 2021Category : News

Tatuaggi Mandala a Roma

Tatuaggi Mandala a Roma: tutto quello che c’è da sapere su questa forma artistica di tattoo design che oltre ad essere tra le più amate degli ultimi anni, ha delle radici molto antiche.

I Tatuaggi Mandala ad un primo sguardo potrebbero sembrare formati da elementi puramente decorativi, ma pur essendo forme d’arte, la funzione principale del mandala (buddhista) e dello yantra (indù) è favorire la meditazione.

I tatuaggi mandala hanno un significato simbolico legato al cosmo ed alla coscienza , ed aiutano a raggiungere una maggiore consapevolezza spirituale.
Le forme geometriche presenti all’interno dei motivi e dei tatuaggi mandala sono una rappresentazione dell’universo o dei modelli della natura.
Il cerchio, elemento tradizionale, rappresenta l’universo o l’individuo.
Più cerchi concentrici, simboleggiano più elevati livelli di conoscenza , col centro ad indicare la perfezione.
Il centro del mandala, infatti, rappresenta la perfezione o il centro dell’universo, ed il culmine del viaggio spirituale.

tatuaggi mandala

Schiena-Composizione tatuaggi Mandala di Marco Manzo

Tatuaggi Mandala al Tribal Tattoo Studio

Il quadrato, al contrario, nel mandala rappresenta la terra e gli aspetti mondani e materiali.
Il triangolo rivoltoo verso l’alto è simbolo di mascolinità e quando è unito con il triangolo rivolto verso il basso che simboleggia la forza cosmica femminile , significa energia procreatrice.
Tra i Monaci Buddhisti, è pratica disegnare intricati mandala per poi distruggerli come promemoria della fugacità della vita umana.

Al Tribal Tattoo Studio di Roma Marco Manzo realizza tatuaggi mandala da moltissimi anni ed è stato premiato in questo stile in numerose convention nazionali ed internazionali, ed è stato menzionato dalla rivista ELLE in questo articolo come uno dei 10 migliori tatuatori al mondo specializzato in questo stile.


Per informazioni e per prenotare un  consulto per il tuo prossimo tatuaggio Mandala puoi contattarci qui

  • 47 views
  • 0 Comment