Il tatuaggio decorativo

20 Maggio 2021Category : News

Il tatuaggio decorativo

Il tatuaggio decorativo è una delle tendenze degli ultimi anni.
Come indica il termine stesso, ha come scopo quello di decorare il corpo con eleganza, seguendo l’armonia delle forme.

Il fatto che il tatuaggio decorativo, o ornamentale, ricordi il ricamo del pizzo, attira moltissime esponenti del gentil sesso ad effettuare la propria prima seduta di tattoo su pelle. Anche coloro che hanno sempre nutrito una certa ritrosia nei confronti del mondo del tatuaggio, rimangono estasiati da questa innovativa tecnica di disegno che conia la femminilità dei motivi ricamati tra linee e pelle, assieme all’audacia dell’arte del tatuaggio a inchiostro.

E’ spesso definito anche come tatuaggio ornamentale, dove si ritrovano elementi del pizzo veneziano, del dentelle, del dotwork, del macramè, del merletto, del mandala , dei motivi floreali, degli chandeliers d’epoca vittoriana delle foglie d’acanto ed è quindi molto richiesto dal pubblico femminile.

tatuaggio decorativo

Tatuaggio decorativo di Marco Manzo

Il pubblico maschile, ha anch’esso nel tatuaggio decorativo vari elementi adatti che lo contraddistinguono, come il dotwork, i motivi geometrici, i mandala, i pattern ipnotici o geometrici, a volta a rilievo, che seguono anche in questo caso il corpo, valorizzandone i punti di forza come avviene nello stile ornamentale.

Uno degli esponenti di questo stile è Marco Manzo, conosciuto sia in Italia che nel mondo cui lo stile ornamentale è immediatamente riconducibile.

Numerose sono le convention in cui ha vinto il primo premio in questo stile che gli ha permesso di portare per la prima volta il tatuaggio nei musei d’arte contemporanea, nelle loro collezioni e nelle grandi mostre portandolo ad avere una credibilità istituzionale e alla sua legittimazione come forma d’arte.

Se volete vedere lavori di Marco Manzo potete seguirlo su INSTAGRAM o visitare la nostra GALLERY.

Se volete conttarci trovate QUI i nostri riferimenti

  • 110 views
  • 0 Comment